enitfr +41 78 972 52 00 info@myidealtraveling.com

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login
enitfr +41 78 972 52 00 info@myidealtraveling.com

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login

Non solo asana: lo Yoga come stile di vita

My Ideal Traveling > News > Non solo asana: lo Yoga come stile di vita

La perfezione della postura che tanto preoccupa molte delle persone che oggi praticano yoga, non dovrebbe riguardare solo l’aspetto fisico, tutto sommato marginale, ma anche e soprattutto l’aspettto mentale, legato al nostro ego, ai nostri desideri, alle nostre aspettative. Capire quali desideri è opportuno esaudire e quali eliminare, capire quali sono i nostri punti di debolezza e quali quelli di forza, i nostri bisogni reali e quelli che sono solo un’inutile ambizione.

“Assumere uno stile abbisogna di vigilanza e di molto tempo. Occorre essere vigilanti su di sé e sulla propria vita, avere cura del corpo, così come della vita interiore esercitarsi sempre nella responsabilità verso l’altro. Lo stile non può essere episodico, ma deve diventare un habitus, una postura” Questo scrive Padre Enzo Bianchi, priore di Bose e questo significa avere la capacità di concentrarsi nella propria vita. Essere sempre consapevoli delle proprie azioni e reazioni, dei propri pensieri positivi e negativi, di quello che accade nella nostra mente e nell’ambiente circostante ci permette di capire chi siamo e cosa dobbiamo cambiare. Lo scopo dell’attività introspettiva non è solo il benessere psico-fisico, inteso come una forma di rilassamento avulso dalla vita quotidiana. Lo scopo non è rimanere seduti per ore nella posizione del loto per estraniarsi, quanto essere costantemente presenti in quello che si fa e come lo si fa, in quello che si pensa e in come lo si pensa, per rendersi conto di quella che è la nostra realtà. Di come ci poniamo nella nostra esistenza e se il nostro è il modo giusto di comportarsi.

I pilastri su cui poggia lo yoga della tradizione, sono, in ordine di importanza, uno stile di vita semplice e regolare, una sadhana quotidiana, la conoscenza di noi stessi. Se vogliamo evolverci, migliorarci, dobbiamo cambiare il nostro modo di affrontare il mondo, cambiare noi stessi. Yama e niyama hanno questo scopo: cambiarci dentro. Sono dieci regole di comportamento e di stile di vita per chi pratica lo yoga, per migliorare la condotta nei confronti degli altri e di sé stessi. Ne parla per la prima volta un testo antichissimo, ma ancora oggi costituiscono una base fondamentale per la pratica dello yoga e per il proprio percorso spirituale.

Sono norme di comportamento, di ordine sociale (non violenza, onestà, sincerità, continenza, non attaccamento) e morale (pulizia, forza di volontà, adattabilità, introspezione, subordinazione al volere divino). Milioni di persone oggi praticano yoga… che per lo più è una ginnastica Yoga. Proviamo ad immaginare a quale rivoluzione sociale si darebbe inizio se tutte queste persone cominciassero a cambiare il loro stile di vita, a mettere in atto i principi di Yama e Niyama, confrontandosi con il prossimo e con la società in modo diverso.

My Ideal Traveling

“Mi sono spesso trovata con una valigia da preparare, un cambiamento radicale da affrontare, una nuova dimensione da trovare. Mutamenti di vita e di prospettive da gestire che mi hanno condotto alla mia metamorfosi più autentica: fare dell’esperienza di viaggio una professione.

Ho voluto offrire una rosa di percorsi wellbeing che fossero itinerari di evoluzione dove rilassarsi, staccare la mente, ma soprattutto imparare a nutrirsi correttamente, a fare movimento, a recuperare il valore e l’importanza del sentirsi tutt’uno con la natura. Viaggiare non è solo spostarsi o intraprendere un itinerario, è una strada da percorrere per raggiungere il proprio centro e per direzionarsi verso l’altro, il diverso. Da qui nasce la nostra vera ricchezza interiore“.
Monica Bevacqua, My Ideal Traveling founder


Hai bisogno di maggiori informazioni?

Non esitare a contattarci!
Saremo lieti di poterti assistere!

+41 78 972 52 00

info@myidealtraveling.com